Home

Image Courtesy Dario Boemia

INTRODUZIONE

Il Comitato Direttivo dell’Associazione Internazionale di Professori di Italiano (AIPI), con il fondamentale sostegno dell’Università di Ghent e della Società Dante Alighieri Gent, è lieto di annunciare la terza edizione della AIPI Summer School, che si terrà presso la Facoltà di Lettere e Filosofia (Faculteit Letteren en Wijsbegeerte) dell’Università di Ghent (Belgio) dal 12 al 15 luglio 2021.

 

Gli ultimi anni sono stati un periodo particolarmente dinamico per la cultura del fumetto in Italia. Non a caso, la XX Settimana della lingua italiana nel mondo, svoltasi dal 19 al 25 ottobre 2020, si è concentrata sull’italiano “tra parola e immagine”, dedicando la propria attenzione a “graffiti, illustrazioni, fumetti”, e puntando dunque i riflettori sul potenziale espressivo, sociale e pedagogico di una forma in costante mutazione. La Summer School “Ricerca a fumetti: generi, forme, declinazioni” vuole essere motore di un fervente scambio di idee e stimolo a un rinnovato approfondimento di questa realtà. La Scuola nasce con l’idea di abbracciare una prospettiva internazionale e interdisciplinare, mettendo in comunicazione approcci teorici e critici diversi e applicandoli a un oggetto di ricerca estremamente vivace e ancora parzialmente trascurato dalla critica accademica, specie nel contesto italiano. L’intenzione è quella di creare una fitta rete di ricercatori disseminati in contesti geografici e provenienti da presupposti metodologici differenti, affinché si possa finalmente consolidare, anche in ambito italiano, lo studio accademico dei comics come (inter)disciplina indipendente.

 

RICERCA A FUMETTI

Durante i quattro giorni della Summer School i partecipanti potranno prendere parte a  lezioni frontali afferenti a tre diversi approcci metodologici e tenute in seduta plenaria nel corso della mattinata. Gli iscritti potranno inoltre partecipare a uno a scelta dei cinque laboratori tematici a cui sono dedicati i primi due pomeriggi (per un totale di cinque ore). L’ultima giornata è dedicata a un seminario/workshop sull’uso del fumetto nella ricerca e alla presentazione, da parte dei partecipanti, del loro tema di ricerca sul fumetto. Completano il programma una tavola rotonda sulla diversità nel fumetto italiano, una visita al CBBB (il museo del fumetto di Bruxelles) e il parcours BD (la passeggiata tra le vie di Bruxelles decorate con murales a tema fumetto).

 

La scuola intende far sì che i partecipanti:

– acquisiscano e perfezionino strumenti metodologici di analisi e critica del fumetto cartaceo e digitale;

– diano vita a una rete di ricercatori internazionali in lingua italiana concentrata sul fumetto;

– imparino a situare la nona arte nel panorama culturale e mediatico internazionale.

– possano riflettere sul modo in cui essi stessi riproducono visivamente la propria ricerca;

 

AIPI

La scuola è aperta principalmente a dottorandi, post-dottorandi ed early career researcher che portino avanti progetti di ricerca che, anche solo tangenzialmente, tocchino la questione del medium fumetto. Un’affiliazione al campo dell’italianistica e un interesse per il fumetto italiano sono requisiti preferenziali. 

Per tale ragione, l’Associazione Internazionale dei Professori di Italiano offre la piattaforma ideale per questa formazione. L’AIPI infatti si adopera dal 1975 per diffondere l’insegnamento della lingua, la cultura e la letteratura italiana a tutti i livelli educativi e a tutte le latitudini. L’associazione offre anche il vantaggio di un’ampia diffusione tra i colleghi italianisti grazie agli oltre 250 soci, per la maggior parte docenti universitari, di una trentina di paesi europei ed extra-europei. L’AIPI organizza convegni internazionali biennali intesi a promuovere contatti e collaborazioni fra gli italianisti del mondo.

 

ALTRI PARTNER

Si ringraziano calorosamente per il supporto la Società Dante Alighieri Gent e i gruppi di ricerca COMICS e SnIF.